L'apparecchio, sia esso chiamato purificatore o più comunemente depuratore d'acqua a osmosi inversa, da mettere al punto d'uso (rubinetto, lavello, sottolavello ecc.) consiste in un contenitore sotto pressione chiuso ermeticamente dove avviene l'incontro tra l'anidride carbonica e l'acqua. L'acqua viene immessa ad alta pressione nebulizzata e si unisce all'anidride carbonica dando come risultato l'acqua frizzante.

A seconda di quanta pressione viene data all'anidride carbonica all'interno del contenitore si otterrà acqua da tavola più o meno gassata. L'apparecchio è dotato di un refrigeratore che favorisce l'intero processo fornendo all'utilizzatore acqua frizzante ad una piacevole temperatura.